Dervisci rotanti

Dove ammirare il mistico spettacolo dei dervisci rotanti a Istanbul.

Dervisci rotanti

Un’altra esperienza da provare nel vostro viaggio a Istanbul è quella di ammirare lo spettacolo dei dervisci rotanti, monaci musulmani che comunicano con la divinità attraverso la danza.

Durante le cerimonie i dervisci ruotano su se stessi in una danza ipnotica oscillando per periodi che variano da 10 minuti a mezz’ora sulla punta delle prime due dita del piede sinistro con un movimento a semi cerchio in due tempi.

Il primo arco discendente rappresenta la creazione e proviene da Dio, il secondo ascendente raffigura la comunione spirituale. Questa danza viene eseguita rivolgendo il palmo di una mano verso l’alto, a ricevere la parola di Dio e l’altro verso la terra per trasmetterla ai fedeli.

Nonostante siano stati messi al bando dalla riforma dello stato laico nel 1924, esistono ancora dei tekke, ovvero conventi, in cui poter assistere alle cerimonie ogni settimana.

Se volete assistere a uno spettacolo, potete acquistare i biglietti direttamente online.

Biglietti per i Dervisci Rotanti
da 22 €
Mostra dettagli
Guarda il suggestivo rito Sema dei sufi Mevlevi a Istanbul, famoso per i suoi dervisci rotanti, le danze mistiche e un repertorio musicale complesso. Unisciti alla danza dell'estasi in un viaggio mistico dell'uomo verso la consapevolezza.
Valutazione turisti
Categoria Spettacoli
Località Istanbul

E’ inoltre possibile prendere parte agli spettacoli presso:

  • Yenikapı Mevlevihanesi

    Presso l’Università di Fatih ogni ultimo venerdì del mese, dalle ore 19 si tengono cerimonie ad ingresso gratuito.

  • Silivrikapı Mevlevihanesi

    Cerimonie ogni giovedì, dalle ore 19.30 alle 23.

  • Galata Mevlevihanesi

    Tutte le domeniche dalle ore 16 alle 17.

  • Spettacoli turistici

    Potete assistere a spettacoli turistici anche presso la stazione ferroviaria di Sirkeci o presso il centro culturale Hocapaşa.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle