Moschea Blu

La Moschea del Sultano Ahmet è conosciuta come Moschea Blu per le sue meravigliose maioliche di Iznik che rivestono le pareti interne: oltre 21.000 piastrelle in ceramica dalle diverse tonalità di azzurri e blu ricoprono l’interno della moschea trasformandola in una vera e propria opera d’arte.

La sacralità e bellezza della moschea è accentuata dalle decine di lampade che scendono dall’alto a formare cerchi di luce particolarmente suggestivi.

Con i suoi imponenti minareti e la forma aggraziata, la moschea venne realizzata dal sultano esattamente di fronte ad Aya Sofia per competere in bellezza e grandiosità con l’opera  di Giustiniano.

Consigli

  • L’ingresso ai non musulmani è permesso entrando dal cortile che si affaccia sull’Ippodromo tutti i giorni tranne durante gli orari di preghiera che mutano a seconda della posizione della luna.
  • E’ obbligatorio lasciare le proprie scarpe fuori dalla moschea, negli appositi ripiani: portate con voi un paio di calzini per girare in tranquillità.
  • Ricordatevi sempre che siete all’interno di un luogo di culto: massima discrezione e rispetto del silenzio.
  • Le donne sono invitate a coprirsi il capo con scialle o foulard.
  • La vista migliore della moschea la potete avere entrando dal cortile dalla parte dell’Ippodromo: vi si aprirà uno scorcio assolutamente sublime, soprattutto al tramonto quando la pietra si ammanta di un delicato color miele.
  • Vi consigliamo di tornare anche durante le ore notturne: le luci e il vivace via dei fedeli unito al color cobalto del cielo vi lasceranno senza fiato.
Ingresso gratuito

Dove dormire vicino Moschea Blu

Cerchi un Hotel vicino Moschea Blu? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili nei dintorni di Moschea Blu.
Condividi su
La Moschea di Solimano, costruita in onore di Solimano il Grande dall'architetto ...
Eretta nel VI secolo dall'imperatore Giustiniano e dall'imperatrice Teodora ...
L'Ippodromo di Istanbul, o Atmeydani, ha avuto un'importanza rilevante ...