Palazzo di Dolmabahçe

Il Palazzo di Dolmabahçe fu la residenza dei sultani dal '700 in avanti ed è un vero tripudio di lusso e sfarzo.

Il Palazzo di Dolmabahçe si trova nel quartiere Besiktas di Istanbul ed è stato realizzato nel 1856 dove sorgeva il giardino coperto Dolma Bahçe.

Il palazzo vanta delle sale meravigliosamente decorate e sfarzose, volute come dimostrazione della ricchezza dell’impero ottomano ma che ne rivelano lo splendore decadente in cui stava scivolando durante il suo ultimo secolo di esistenza.

I sultani dell’ultimo periodo scelgono il Corno d’Oro come luogo di residenza e adottano stili di vita all’europea, creando piccole Versailles lungo il mare con giardini alla francese dai meravigliosi roseti e fontane, arredamenti alla moda e un gusto decisamente continentale.

Il palazzo di compone di tre parti, una per gli uomini, una per le donne e una per la vita ufficiale di corte.

Palazzo di Abdulmecit

I desideri di lusso e fasto all’occidentale spinsero i sultani a costruire un palazzo dal costo di ben 5 milioni di sterline dell’epoca: 280 stanze, 43 saloni, 6 hammam. Il tutto realizzato con i migliori materiali a disposizione: colonne greche, volte moresche, pavimenti in ebano, mogano e legno rosa, cristalli Baccarat e di Waterford, alabastro, marmo di Carrara, ori, argenti e prisma per creare effetti di luce.

L’Harem si compone di 50 stanze con saloni e sale di ricevimento ed era abitato da un centinaio di odalische che tramavano alle spalle dei sultani.

Museo della Marina

Potrete ammirare tutti gli strumenti della flotta turca come sestanti, astrolabi e uniformi per capire la vita dell’epoca.

Da non perdere i caicchi dei sultani: con queste meravigliose imbarcazioni i sovrani sfilavano sul Bosforo seduti su imponenti divani d’avorio e madreperla.

Mappa

Alloggi Palazzo di Dolmabahçe

Cerchi un alloggio in zona Palazzo di Dolmabahçe?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Palazzo di Dolmabahçe
Mostrami i prezzi